Astrologia e counseling – parte 1

Astrologia e counseling – parte 1

Abbiamo già trattato, seppur in modo superficiale, il tema astrologico. Associando l’astrologia al counseling mi sembra per lo meno doveroso andare ad individuare le eventuali sinergie che si possono presentare. Parto dal concetto che non credo affatto al condizionamento che può interessare la nostra personalità ed il nostro destino e che questo possa poi derivare dalla posizione degli astri nel cielo e dai loro transiti. Ma allora perché l’astrologia funziona? Prendo spunto e chiedo aiuto al testo di Roberto Sicuteri ” Astrologia e mito”. Ecco un passaggio significativo : ” non sono gli astri che hanno un potere diretto, ma il potere è sprigionato dalle attribuzioni simboliche che l’uomo conferisce agli astri ed alle costellazioni, posizionate sulla Carta Natale”. 

Certamente il mito o l’archetipo, rappresentano una forma molto importante di comunicazione. Una forma profonda il cui utilizzo avveniva già nella Grecia antica, nella civiltà dei sumeri per non parlare delle civiltà orientali. Ancora un mio parere sull’astrologia. Come per il counseling, io considero la disciplina astrologica come una relazione di aiuto e quindi come l’espressione della capacità di ascoltare per permettere al consulente di mettersi a disposizione del consultante e costruire con lui la strada del cambiamento. Facile comprendere quindi che parlare di astrologia riferendoci a personaggi fa bene alla pratica astrologica. Se invece, davanti alla Carta Natale, si costruiscono una serie di incontri, risulta molto più probabile arrivare a comprendere la personalità del consultante, alcuni suoi disagi e soprattutto individuare le motivazioni e le potenzialità che il cliente può mettere in atto per superare gli impasse che si presentano nella sua vita. Le similitudini con le pratiche di counseling sono evidenti. Qual’è quindi il valore aggiunto dell’astrologia? Prima di provare a dare una risposta a questa semplice domanda, chiediamo aiuto ed andiamo ad attingere ad alcuni principi della psicologia analitica di Carl Gustav Jung. Il valente studioso riteneva che la personalità si potesse scomporre in quattro elementi che ovviamente interagivano continuamente tra di loro.

L’Io, considerato come la nostra mente cosciente. L’inconscio personale costituito da quelle parti della personalità troppo deboli per emergere ma che giocano un ruolo importante come ad esempio il complesso materno. Altre correnti di pensiero psicologico hanno affrontato queste tematiche, cito ad esempio la teoria di Bowlby e del suo Modello Operativo Interno che deriva proprio dai condizionamenti materni, o per dirla con un termine più suo, dai condizionamenti che il care giver ha passato al bambino nei suoi primi anni di vita. Condizionamenti che nient’altro sono se non il bagaglio dell’inconscio personale. Come terzo elemento Jung considerava l’inconscio collettivo. Un inconscio che si basa sull’accumulo collettivo delle esperienze di genere. Quindi ognuno di noi contribuisce ad arricchire o comunque ad alimentare questo tipo di inconscio e come conseguenza in qualche modo ne veniamo condizionati. E qui si sprecano i riferimenti ad archetipi ed a simboli. Come si possa creare questo inconscio ci può essere spiegato dai concetti di mente estesa e di risonanza morfica. Concetti che saranno oggetto di un articolo dedicato e che possono condurre lontano. Cioè, diamo una breve anteprima, con l’aiuto della meccanica quantistica e delle nuove scoperte neuropsicologiche possono condurre a condizionare la nostra biologia. In modo negativo a peggiorare il nostro benessere ma in modo positivo anche ad ottenere miglioramenti se non a guarire da determinate patologie. 

E.C.

(Continua sul nostro periodico in edicola)

Teatro Cantiere: dalla Valle Bormida alla Polonia per raccontare la Sicilia

La Compagnia teatrale con sede a Piana Crixia riconfermata al Festival Internazionale di Teatro Bramat e sovvenzionata dalla Farnesina.

Da un piccolo paese possono nascere cose grandi: è così che la Compagnia Teatrale Teatro Cantiere con sede a Piana Crixia ha riconfermato l’internazionalità del suo lavoro artistico venendo prescelta per partecipare al Festival Internazionale di Teatro “Bramat”, a Goleniow, in Polonia. Il festival, che quest’anno celebra il suo ventennale, porta in scena teatranti di fama mondiale oltre a realtà artistiche sotterranee di grande qualità ed è diventato negli anni un punto di riferimento delle nuove tendenze teatrali in Europa. Il 7 settembre Teatro Cantiere presenterà il suo nuovissimo spettacolo “Una notte la Sicilia mi venne a cercare”, che racconta attraverso canti antichi e tradizionali la storia di un siciliano che riscopre la propria terra; il giorno prima la Compagnia si presenterà al pubblico polacco offrendo un concerto acustico e a cappella con canzoni della tradizione ligure, piemontese e siciliana; durante il festival Hengel Tappa (regista del gruppo) con Sara Pirotto e Davide Cangelosi (attori) terranno anche una conferenza sulla loro attività artistica e il loro metodo di lavoro.

La ricerca di Teatro Cantiere sulla tradizione canora italiana e la sua opera di divulgazione della nostra cultura all’estero ha permesso il coinvolgimento del Ministero degli Affari Esteri che attraverso L’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia sovvenzionerà in parte le attività della compagnia a Goleniow e diffonderà attraverso i suoi canali l’invito a partecipare alla comunità italiana in Polonia.

Spettacolo patrocinato dal Comune di Piana Crixia.

Descrizione dello spettacolo “Una notte la Sicilia mi venne a cercare”: http://www.teatrocantiere.it/attivita/spettacoli/una-notte-la-sicilia-mi-venne-a-cercare/

CHI E’ TEATRO CANTIERE

Teatro Cantiere è un’Associazione Culturale e un gruppo di ricerca teatrale nato nel 2003 tra le mura del Centro Culturale Cantiere Sanbernardo di Pisa ed è composto da Sara Pirotto, Hengel Tappa, Davide Cangelosi, attualmente affiancati da Enrico Tagliavini, Damiano Scaletta, Jessica Giordano e Boda Vinod Kumar. 

Da gennaio 2018 il gruppo si è trasferito in un piccolo paese della Liguria, Piana Crixia (SV), dove ha iniziato a mettere le radici per la creazione di un centro culturale dedicato al teatro, alla musica e alle tradizioni. L’Associazione Culturale Teatro Cantiere è una famiglia di persone che amano condividere le loro esperienze artistiche e scoprirne di nuove, creare eventi, riscoprire il territorio e la gente attraverso nuove prospettive.

Per presentarsi al paese di Piana Crixia a luglio 2018 Teatro Cantiere ha organizzato insieme alla cittadinanza un festival musicale, teatrale e di prodotti tipici dal nome Be-Folk! che è stato replicato anche nel giugno 2019.

Intervista su “Italia che cambia”: https://youtu.be/fFfMHHbUFkE

www.teatrocantiere.it | info@teatrocantiere.it 

Piccolo produttore vende Dolcetto d’Alba

Piccolo produttore di Alba vende uve Dolcetto d’Alba provenienti da una zona vocata dell’albese.

Vende anche piccole partite e un ottimo vino da pasto.

Per saperne di più chiamate il 335 565 3602.

Camerana: Villa Cafè propone il pranzo di Ferragosto

Locandina

Tutti amiamo Ferragosto, da chi passa la giornata con gli amici e chi lo passa con la famiglia, ma la domanda è sempre la stessa: chi cucina?

Villa Cafè propone un pranzo per tutti noi che, almeno a Ferragosto, vogliamo buon cibo e un posto che sappia infondere relax, e, secondo me, non c’è posto migliore di Camerana (CN).

Villa Cafè vi aspetta!

Alyda

Intervista al Presidente della Cairese Mario Bertone

Non nascondo una certa emozione nell’intervista a Mario Bertone, perché i suoi trascorsi da calciatore della squadra gialloblu non possono non ricordarmi momenti di grandi vittorie, campionati vinti, anni di grandi soddisfazioni calcistiche, e Mario, un assoluto e non dimenticato protagonista di quella squadra fantastica.

Quest’anno, dopo le dimissioni di Samuele Patuto, ha assunto la Presidenza della squadra.

C “La prima domanda che vorrei porre è come si sente nel ruolo di Presidente, nella squadra che più di tutte le ha dato molte soddisfazioni”

B “Ho giocato molti anni nella Cairese, ho fatto il Vice Presidente per 2 anni, con Samuele Patuto ed eravamo d’accordo per l’alternanza. La Cairese è tutta una grande famiglia, cerchiamo di allargarla sempre di più, coinvolgendo persone che erano rimaste un po’ ai margini. Mi avvalgo di ottimi e preparati collaboratori”.

C “Una Cairese che dopo il buon campionato dello scorso anno, ha cambiato molto, anche nella guida tecnica con l’arrivo di Beppe Maisano.”

B “Beppe Maisano non lo conoscevo molto, però ho chiesto informazioni al mio amico Angelo Seghezza mio ex allenatore, il quale me ne ha parlato in modo eccellente, sia sul lato umano che tecnico. Abbiamo cercato di ringiovanire la squadra e preso dei giovani motivati, con esperienza, inserendo anche validi ragazzi della Juniores”.

C “Una squadra quella gialloblu con alcune conferme importanti, molti giovani interessanti ed alcune novità scelte dal nuovo Mister.”

B “Della squadra dello scorso anno sono partiti Alessi, Spozio, Di Leo, Figone, Olivieri e Giribaldi, sono stati invece confermati tutti gli altri giocatori, con gli innesti di Auteri, giovane attaccante del Petra Ligure, gli esperti Damonte e Rusca dall’Arenzano, e poi dal Cuneo il giovane promettente terzino Incorvaia. Vedremo nel corso del campionato se servirà qualche altro elemento. Sono anche tornati i giovani Stavros (portiere) e Croce difensore dal Bragno”.

C “Sarà come sempre un campionato duro ed avvincente, ma già fin d’ora due squadre sembrano di molto rafforzate l’Imperia e l’Albenga, quali saranno gli obiettivi della squadra gialloblu.”

B “Quest’anno non ci poniamo obiettivi, saremo la sorpresa del torneo, se l’allenatore saprà amalgamare bene i giovani con i giocatori di esperienza, ci toglieremo delle soddisfazioni, facendo contenta la nostra grande e attenta tifoseria. Un campionato di buon livello nel quale i giovani si possano valorizzare”.

C “Sarà un anno importante il 2019, quello del centenario della Cairese, a settembre ci saranno i festeggiamenti di una lunga storia calcistica per la squadra della nostra città, quali iniziative e quali eventi ci saranno?”

B “A settembre faremo una grande festa, facendo venire a Cairo tanti giocatori che hanno militato negli anni della Cairese e tanti addetti del settore calcistico. Per l’occasione usciranno ben due libri rievocativi della lunga storia della squadra gialloblu”.

Voglio ringraziare Mario Bertone della sua competenza e disponibilità, convinto che quello che otterrà con la Cairese, sarà vissuto con lo stesso entusiasmo di quando scendeva in campo, onorando i colori gialloblu, insieme ai suoi bravi compagni.

G.C.

Cortemilia: la 65° Sagra della Nocciola

Dal 1952, data della prima edizione, la Sagra della Nocciola di Cortemilia è l’evento più atteso dell’Alta Langa: un evento che di anno in anno è stato in un continuo crescendo di idee, capace di coinvolgere un pubblico sempre più ampio e variegato. Nel 2017 la Sagra ha aggiunto l’aggettivo FAVOLOSA per sottolineare gli elementi scenografici e lumino-tecnici che abbelliscono l’antica cittadina, mettendone in evidenza le peculiarità architettoniche. Quest’anno, la Sagra diventa FIERA REGIONALE e, dal 2020, sarà FIERA NAZIONALE. Con queste premesse gli organizzatori hanno dato il meglio creando un programma di eventi davvero fantastico.

Venerdì 16 agosto
Alle 18, in piazza Castello, INAUGURAZIONE della 65esima Favolosa Sagra della Nocciola. Al termine, merenda sinoira e concerto del Pianoforte che dipinge con FRANCESCO MARIA MANCARELLA, in collaborazione con il Progetto Educulturiamoci.

Sabato 17 agosto
Alle 19.30, via alla tradizionale PASSEGGIATA ENOGASTRONOMICA nei Borghi di San Michele e San Pantaleo, con la possibilità di assaggiare le eccellenze culinarie langarole e degustare il vino Dolcetto prodotto dalle cantine del territorio. Tutta la serata è animata da gruppi musicali. Alle 23.30, lungo le rive del fiume Bormida, si tiene un grandioso spettacolo di fuochi d’artificio e, a seguire, in piazza Oscar Molinari, la discoteca All Night con il djset di Electropanik per far ballare giovani e meno giovani.

Domenica 18 agosto
A partire dalle nove del mattino e per tutta la giornata, nel Borgo di San Pantaleo si tiene il Mercatino dla roba veja e antica per gli amanti dell’antiquariato e del collezionismo. Nel contempo, nel Borgo di San Michele prende il via PROFUMI DI NOCCIOLA, 21a Fiera Regionale del dolce alla Nocciola IGP, dei vini e dei prodotti tipici di Langa. Nell’arco dell’intera giornata, il centro storico di Cortemilia ospita produttori dal Piemonte e da altre regioni d’Italia.
In entrambi i Borghi sono allestiti spazi GIOCHIAMO INSIEME: più di 50 giochi per grandi e piccini, ma è in piazza Savona che viene allestita una vera e propria AREA BAMBINI. In piazza Oscar Molinari, l’Associazione Modellisti Pinerolesi mette in mostra trenini funzionanti di ogni genere.
Alle 10, nel convento di San Francesco, si tiene un CONVEGNO sulla nocciola a 360 gradi, la consegna dei diplomi dell’Istituto superiore Cillario-Ferrero e la presentazione del libro Da Sophia a Michelle dello chef cortemiliese Carlo Zarri. A seguire, apertura dello stand gastronomico.
Alle 16, tra i Borghi di San Michele e San Pantaleo, si svolge la sfilata di Nizurere e Nizurin con il tradizionale lancio delle nocciole più buone del mondo, con la partecipazione la Confraternita della Nocciola, la MASCOTTE NOCCIOLA, la banda musicale, le majorettes e le auto d’epoca. Sempre alle 16, in piazza Savona, lo chef DIEGO BONGIOVANNI, protagonista alla Prova del cuoco di Raiuno, porterà il suo MANI IN PASTA, esperimenti di fantasie culinarie con i bambini.
Alle 18, SPAZIO CULTURA: presso la Libreria Liberi Tutti di via Cavour 61, Gianni Farinetti presenta il suo ultimo libro La Bella Sconosciuta.
SERATA MUSICALE. Alle 19.30, nel chiostro del convento di San Francesco apre lo stand gastronomico e, a seguire, concerto della cover band ACDI, con un tributo agli AC/DC.

Lunedì 19 agosto
ARTE E CULTURA. Alle 20.30, in via Dante Alighieri 35, inaugura la mostra TrasformAZIONI rigenerazione e contaminazione: 50 opere create da dieci artisti internazionali della Residenza artistica internazionale 2019 di Casa Grassi a Serole, curata da Massimo Costantini. Si tratta di oggetti offerti dalla cittadinanza di cinque Comuni del territorio (Bossolasco, Bubbio, Cortemilia, Serole, Monastero Bormida) ricreati dalla fantasia degli artisti coinvolti. 
SPETTACOLO TEATRALE. Alle 21, la Compagnia teatrale La pozzangherapresenta Confesso che ho bevuto: canzoni e racconti diVini.

Martedì 20 agosto
Alle 18.30, alla Libreria Liberi Tutti di via Cavour 61, Carla Maria De Bortolipresenta il libro Enneagramma, Tarocchi e Cristalli – Sentiero tra consapevolezza e guarigione
SERATA DI BALLO. Alle 19.30, nel chiostro del convento francescano apre lo stand gastronomico. Alle 20.30, esibizione di ballo della scuola Universal Dance di Canelli. Conclude la serata il grande concerto dei DIVINA.

Mercoledì 21 agosto
Alle 18, nella Biblioteca comunale Michele Ferrero si tiene la presentazione dell’AIL, l’Associazione Italiana contro le leucemie. Intervengono i medici ematologi e ricercatori dell’Ospedale Santa Croce di Cuneo e i dirigenti dell’AIL di Cuneo “Paolo Rubino”.
SERATA DI TEATRO. Alle 19.30, nel chiostro del convento francescano apre lo stand gastronomico. Alle 21, spettacolo teatrale Sketch comici del senso della vita dei Monty Python – Umorismo Inglese della Compagnia teatrale 7a7embre.

Giovedì 22 agosto. 
Alle 14.30, presso la Cascina di Monteoliveto, laboratori sensoriali: esplorazione dei cinque sensi attraverso diverse attività individuali e di gruppo a cura di Asd ACTIVAmente.
Alle 18.30, in piazza Roma, SPAZIO CULTURA. Presentazione del libro sullo scultore Fenoglio dell’autrice Chiara Maraghini Garrone, in collaborazione con Biblioteca civica Michele Ferrero. 
Alle 19.30, SERATA BBQ TIME. Nel chiostro del convento francescano apre lo stand gastronomico con prenotazione obbligatoria ai numeri 366-64.97.161 (Silvio Lagorio), 339-81.05.093 (Lorenzo Vassallo), 347-04.05.905 (Massimiliano Pona). Dalle 22, Cover Country con la Road Runner Country Rock Band.

Venerdì 23 agosto 
SPAZIO CULTURA. Alle 18.30, nel giardino di Palazzo RabinoLuigina Balaclava presenta il libro Olga di Antonio Rossello.
NOCCIOLATINA. Alle 19.30, nel chiostro del convento francescano apre lo stand gastronomico con la CENA A BASE DI PAELLA: prenotazione obbligatoria ai numeri 366-64.97.161 (Silvio Lagorio), 339-81.05.093 (Lorenzo Vassallo), 347-04.05.905 (Massimiliano Pona). GAZEBO IN TOUR presenta Nocciolatina con balli latinoamericani.

Sabato 24 agosto
PROFUMI DI NOCCIOLA. Dalle nove del mattino, per tutta la giornata, nei Borghi di San Michele e di San Pantaleo si svolge la 21a Fiera Regionale del dolce alla Nocciola IGP, dei vini e dei prodotti tipici di Langa. Nell’arco dell’intera giornata, il centro storico di Cortemilia ospita produttori dal Piemonte e da altre regioni d’Italia. Da mattina a sera, per le vie del centro storico, giochi per grandi e piccini. Alle 12.30, al convento francescano apre lo stand gastronomico. Dalle 14 alle 16, si svolge la consegna dei dolci partecipanti al CONCORSO PASTICCERI ALLO SBARAGLIO.
SPAZIO CULTURA. Alle 18.30, alla Cascina di Monteoliveto viene presentato il progetto Educulturiamoci. Segue lo spettacolo teatrale Condivisioni, con la partecipazione straordinaria dell’attore PAOLO TIBALDI.
SERATA MUSICALE. Alle 19.30, nel chiostro del convento francescano apre lo stand gastronomico. Alle 21.30 si tiene il passaggio del testimone dalla leva 2000 alla leva 2001. A partire dalle 22.30, dj contest con BAIA BLANCA.

Domenica 25 agosto
PROFUMI DI NOCCIOLA. A partire dalle nove del mattino riaprono i banchi della 21° Fiera Regionale del dolce alla Nocciola IGP, del vino di Langa e dei prodotti tipici.
Alle 10, nel convento di San Francesco, avviene la consegna del Premio Fautor Langae, a cura della Confraternita della Nocciola e, in collaborazione con NOCCIOLE MARCHISIO di Cortemilia, l’assegnazione del XVIII PREMIO NOVI QUALITA’. Dalle 10.30, in piazza Savona, per tutta la giornata si esibisce BARBA BRISIU, l’intagliatore del legno. Alle 12.30, sempre presso il chiostro del convento francescano, apre lo stand gastronomico.
A partire dalle 15, nei Borghi di San Michele e di San Pantaleo si tiene la Festa del folklore piemontese, con musica tradizionale per le vie del centro storico. Alle 18, presso il convento francescano, aperitivo con il Dolcetto dei Terrazzamenti (Presidio Slow Food), mentre alle 19.30 apre lo stand gastronomico. Alle 22, la premiazione del Concorso Pasticceri allo sbaraglioUna cartolina da Cortemilia. 
SPETTACOLO DI CABARET. Alle 22.30, direttamente da Zelig e Belli Dentro, arriverà il comico LEONARDO MANERA a chiudere la 65esima Sagra della Nocciola di Cortemilia.

DURANTE TUTTA LA SAGRA
LIGHT & SOUND a cura di ArtStudioLetizia. Nel centro storico di Cortemilia, installazioni scenografiche, proiezioni laser, spettacoli multimediali. Un caleidoscopio di luci e suoni per entrare in un sogno a occhi aperti.
CORTEMILIA IN MOSTRA. Itinerario culturale con punti espositivi situati all’interno di antiche vetrine lungo le vie principali del centro storico, in palazzi antichi e nella splendida cornice delle chiese romaniche. Un museo diffuso dove s’intrecciano mostre di storia, tradizioni, progetti naturalistici ed esposizioni d’arte contemporanea con grandi nomi nazionali e internazionali.
DIRETTA RADIORadio Vallebelbo, emittente ufficiale della 65esima Sagra della Nocciola di Cortemilia, trasmetterà in diretta nei due week-end dalla propria postazione mobile.

INFO: www.comunecortemilia.it

“Cent’anni di emozioni gialloblu” : il libro-celebrazione della squadra calcistica Cairese

Pubblicato dall’A.C. “R.E.T.I.”, “Cent’anni di emozioni gialloblu” è il capolavoro firmato G. Caviglia, R. Grillo, M. Oniceto; in uscita a Settembre 2019.

Un libro che celebra i cento anni della squadra calcistica cairese, raccontando la storia gialloblu analizzando anche l’evoluzione della società stessa di Cairo Montenotte partendo dal 1920, fino a oggi; una società molto influenzata dalla propria squadra di calcio, che ne varia persino l’identità culturale. 

Cent’anni di emozioni gialloblu” vuole essere un libro interessante e emozionante a 360°: vuole coinvolgere i giocatori e le famiglie facendo rivivere i momenti passati insieme a condividere sorrisi e lacrime, questo solo se si ricordano classifiche, tabellini, formazioni e i dettagli che servono a immergersi nella squadra cairese: le presenze dei giocatori, l’elenco delle squadre che la Cairese ha incontrato, le curiosità, i bomber e, infine, le percentuali di realizzazioni in rapporto al numero di partite giocate

Incontriamo gli autori: 

Giorgio Caviglia

Giorgio Caviglia: professore di educazione fisica, è preparatore atletico di varie discipline. 

Autore di 8 volumi di storia dello sport e di articoli per riviste sia locali che nazionali. 

Autore del precedente libro riguardante la Cairese “Una passione, una squadra, una città” del 1997.

Raffaele Grillo: Responsabile della comunicazione presso il Comune di Bra. 

Raffaele Grillo

Autore di libri storici e sportivi. 

Autore del precedente libro riguardante la Cairese “Una passione, una squadra, una città” del 1997.

Maurizio Oniceto: Dipendente del Comune di Plodio.

Maurizio Oniceto

Autore di pubblicazione di statistica sportiva.

Autore del precedente libro riguardante la Cairese “Una passione, una squadra, una città” del 1997.

Alyda

Diario di un camperista: il viaggio Scozia

La partenza l’abbiamo stabilita nel primo pomeriggio, dopo che alcuni di noi hanno ancora lavorato per mezza giornata, per recuperare un po’ di tempo visto che il viaggio si prospetta lungo e impegnativo. Ci accompagnano degli amici e quindi siamo con due camper e con noi viene anche nostra figlia Martina di 17 anni.
Sosta per la notte in un area autostradale vicino a Losanna dopo aver attraversato il tunnel del gran S. Bernardo.
Il tragitto che abbiamo stabilito è il più corto in linea d’aria e si svolge in gran parte su strade nazionali per evitare le costosissime autostrade francesi.

Castello di Culzean


Peraltro sono tutte strade ottime e molte addirittura a quattro corsie e inoltre gli attraversamenti dei paesi rappresentano un piacevole diversivo.
Il nostro programma prevede di prendere il traghetto a Calais la sera di Giovedì 29 poiché le tariffe notturne sono molto più basse per i camper, quindi, essendo un po’ in ritardo sulla tabella di marcia, decidiamo di prendere l’autostrada poco prima di Reims.

Fort William


Traghettiamo con Seafrance e pernottiamo a Maidstone, sulla M20 a sud di Londra, in un area di servizio con molti altri camper e roulotte.
La notte trascorre tranquilla e al mattino ci rimettiamo in cammino per passare, forse, la più brutta giornata delle nostre vacanze. […]

L’articolo completo lo potete trovare sul nostro periodico già in edicola.

M.P.

Osteria “Da Gemma”: Quando il cibo diventa poesia

La Signora Gemma

L’Osteria “Da Gemma”, a Roddino (CN), è un vero e proprio tuffo nella cultura langarola, dove la qualità è di casa e il gusto fa da padrone: mai stucchevole, mai scontato, piuttosto equilibrato.

Tajarin

I piatti sono presentati in modo “classico”, mettono in risalto i colori e gli ingredienti che fanno piacere non solo al palato, ma anche allo sguardo.

Gusto e presentazione stupiscono, ma il servizio non è da sottovalutare: non è frettoloso e l’attesa dura il giusto, nonostante il locale sia pieno.

Infine, diremmo che l’osteria “Da Gemma” fa risaltare la tradizione, colonna portante del territorio, che contorna la bellezza del paesaggio.

Insalata russa

La recensione completa potete trovarla sul periodico in edicola.

Alyda

2019 - Carta Bianca
Web Agency: Callidus Pro - IT Solutions