Stop alle barriere architettoniche!

Un nuovo progetto per la città di Cairo Montenotte firmato dalla collaborazione fra l’Istituto Secondario Superiore “Patetta” e il Comune. L’idea nasce dall’esigenza di rendere a norma di legge la città di Cairo, in conseguenza all’’emanazione della Legge del 2009 che ha riconosciuto alle persone con disabilità il diritto naturale alla mobilità e alla piena frui- zione degli spazi collettivi e alla piena partecipazione alla vita sociale. Il Comune di Cairo Montenotte ha inteso, pertanto, provvedere alla redazione di un documento che definisse i contenuti minimi sul quale avviare una fase di valutazione e confronto con i soggetti portatori di interesse attraverso un percorso partecipato. Coinvolte nel progetto sono le classi 3 e 4 del corso CAT, ovvero Costruzione Ambiente e Territorio dell’Istituto Superiore cairese. Le classi, monitorate dalla professoressa Simona Marenco, referente dell’Alternanza Scuola /Lavoro, sono impegnate nella realizzazione della mappatura del Comune di Cairo, concentrandosi soprat- tutto sul percorsoche va da Piazza della Vittoria sino alle scuole medie. Finalità del progetto è quello di evidenziare tutte le criticità presenti (che possono variare dall’altezza del marciapiede all’ec- cessiva inclinazione delle rampe). Una volta evidenziate, i ra- gazzi avranno il compito di realizzare una stima econo- mica dei lavori necessari e presentare il progetto al Comune. La professoressa Marenco commenta: «Abbiamo deciso di partire da piazza della Vittoria immaginando l’arrivo di un disabile con l’automobile, quindi la prima verifica è stata sull’inclinazione delle rampe. I ragazzi, così, imparano a verificare tutto, a non dare nulla per scontato. Inoltre con questo lavoro, che sarà terminato entro maggio, i ragazzi potranno par- tecipare al concorso nazionale “Progetto Fiaba” , per il quale è in palio, per il primo premio, materiale scolastico. Il lavoro, poi, rientra a far parte dell’Alternanza Scuola /Lavoro ricoprendo l’aspetto laboratoriale e applicativo con cui la scuola si propone di preparare gli studenti al mondo del lavoro».

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.