Situazione idrogeologica critica

Le piogge della scorsa settimana hanno provocato un cedimento del corpo stradale sulla via che costeggia il fiume Bormida tra Levice e Bergolo (località Violette). Il sindaco di Levice Roberto Vero spiega : “La strada è stata interrotta al traffico. Non ci sono famiglie isolate, ma la situazione è critica perché l’innalzamento del fiume e le piogge hanno provocato l’erosione della sponda destra in corrispondenza della strada comunale, causando un pesante smottamento. I tecnici stanno lavorando per capire se la frana è ancora attiva e riportare la situazione in sicurezza.”. Anche la strada che sale da Cortemilia verso Bergolo, in prossimità del cimitero, è stata interrotta da una frana. La Provincia ha pertanto vietato la circolazione a tutti gli automezzi fino all’eliminazione del materiale (terra e piante) e alla messa in sicurezza dell’area. Sulla provinciale “Cortemilia- Gorzegno”, invece, il traffico è ripreso dopo la pulizia della carreggiata in due punti dove la parete sovrastante è smottata. Intanto, a seguito delle ultime piogge, stanno peggiorando le condizioni della provinciale 429 nel Comune di Castino. Nei due punti dove la carreggiata aveva ceduto (nei pressi dello svincolo per località Pian Vescovo e nelle curve della Vernetta) la strada è stata aperta al traffico a senso unico alternato. La preoccupazione dell’amministrazione è che, se non si interverrà per la messa in sicurezza definitiva, l’unico collegamento verso l’ospedale e le scuole albesi venga interrotto. In Langa in altri punti si sono verificati episodi analoghi: sulla “Cortemilia-Serole”, a Diano d’Alba, sulla “Sinio- Albaretto”, sulla fondovalle di Novello, a Castelletto Uzzone, a Santo Stefano Belbo località Moncucco, a Serralunga, a Monforte, a Dogliani, tra Santo Stefano Belbo e Camo, a Castiglione Tinella, a Cortemilia in località Mondurasco, a Manera di Benevello, tra Neive e Mango, tra Roddi e Verduno, a Vaccheria di Guarene e tra Mango e Manera. “La Provincia di Cuneo – dice il vice presidente Mario Riu -,  non avendo risorse a disposizione come ben noto, sta verificando come coinvolgere tutti i livelli di governo regionali e nazionali per affrontare le necessità impellenti, a partire dalle frane e dal ripristino degli asfalti. Da parte nostra massimo impegno per la definizione del quadro della situazione e per la progettazione degli interventi urgenti. Ringrazio tutti i dipendenti e gli operatori esterni che si sono impegnati in questa fase nel mettere in sicurezza le strade, per quanto possibile.”. Sarà sistemata a breve, invece, la frana lungo la strada provinciale 439 nel tratto “Saliceto-Monesiglio”, che ha causato un cedimento della carreggiata per le abbondanti piogge dell’anno scorso.  L’ingrossamento del fiume Bormida ha provocato lo smottamento della terra a sostegno della strada  che era stata realizzata con gli interventi straordinari di ripristino dell’alluvione del 1994. L’intervento, in sintesi, prevede la costruzione di un muro fondato su micropali e dotato di tiranti permanenti in elevazione, la ricostruzione del versante interessato dal dissesto, il ripristino della sede stradale, la regolarizzazione della pavimentazione con stesa di strato di rinforzo transitabile e la costruzione di una scogliera a livello dell’alveo fluviale con funzione antierosiva. Il costo è di circa 350 mila euro.31

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.