Il sindaco Olivieri risponde alla minoranza su aree verdi e cimiteri

CONSIGLIO COMUNALE Appalto dei lavori di manutenzione, Mozzoni:«Più coraggio su lavoro volontario profughi».

Primo confronto in consiglio tra Pierangelo Olivieri ed Enrico Mozzoni. Lunedì 31 luglio, tiene banco l’appalto per la manutenzione ordinaria di aree verdi e cimiteri. Un dibattito su spese e rendicontazioni in cui spunta anche la questione migranti. I lavori sono stati affidati, su base triennale, alla Cooperativa “Tracce” di Finale Ligure, per un totale di 31 mila € (iva esclusa). Una cifra ritenuta spropositata dal leader della Minoranza Enrico Mozzoni:«Si arriva quasi ai diecimila euro l’anno. Interventi simili, alla luce di urgenze ben più stringenti, possono essere gestiti meglio e con più soluzioni». Soluzioni intrecciate a doppio filo, secondo Mozzoni, con l’integrazione:«Si potrebbe iniziare da maggiori incentivi al lavoro volontario dei richiedenti asilo di stanza all’Hotel Lux. Una loro maggiore presenza nella cura del paese allevierebbe la loro emarginazione ed al contempo gioverebbe agli interessi collettivi di decoro urbano. Sono quasi una quarantina: le possibilità per una buona copertura del territorio ci sono». Se per il sindaco Olivieri la spesa «è ,in proporzione, inferiore a quella del 2016», la risposta più perentoria è pervenuta da Annalisa Biano, consigliera con delega al Sociale:«Quella strada non si percorre perché non è del tutto percorribile. Siamo stati tra i primi comuni ad adottare una Convenzione con la cooperativa di turno per coinvolgere i migranti nel volontariato. Ma volontariato è , e quello rimane: non tutti i profughi possono essere disposti a partecipare. Inoltre, per ogni volontario esiste un iter burocratico – per ottenere coperture assicurative ecc – estremamente lungo e complesso. Si aggiunga che il Lux è di prima accoglienza e subisce un continuo turn over ed ecco servita la risposta».

Altro importante punto all’ordine del giorno, è stata l’assunzione , da parte dell’amministrazione, degli obiettivi di mandato. Si spazia dalla salute ed il sociale, i settori produttivi e il turismo , fino all’alluvione. Pierangelo Olivieri ha ribadito l’impegno:«Sicuramente lavoreremo su tutte le urgenze seguite all’alluvione dello scorso 26 novembre, interloquendo con la Regione, la Provincia e lo Stato per lo stanziamento di fondi. Nel sociale la priorità è rinforzare il distretto sanitario,ripristinare il consultorio e creare un centro locale per le vaccinazioni. Per i lavori pubblici, oltre all’impegno per la salvaguardia dei collegamenti viari più importanti, è in programma un corposo piano asfalti e manutenzione comunale».

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *