A Millesimo si punta sugli spazi comunali

Diverse le proposte e le attività incentivate dall’Amministrazione

Il Comune di Millesimo è proprietario di diversi spazi che mette a disposizione della comunità. Sale e strutture ricettive pronte ad accogliere attività che possono interessare il settore culturale e ricettivo, richieste sia dalle associazioni, sia dai privati.

I locali sono il Castello di Enrico del Carretto che guarda il paese dall’alto, dando un caratteristico valore aggiunto, Villa Scarzella con i suoi giardini, le sue sale perfette per realizzare mostre e la meravigliosa terrazza. La Sala Consiliare e la sala adiacente, il locale seminterrato e la palestra dell’Istituto Scolastico in Piazza Libertà e la sala riunioni del Centro Ragazzi e il Centro Sportivo in Piazza Pertini.

Oltre a questi luoghi, sarà possibile richiedere l’affitto dei suggestivi spazi del Monastero di Santo Stefano per la celebrazione dei matrimoni.

«Sarebbe interessante lanciare gli spazi comunali soprattutto in termini di “location” per i matrimoni: il lavoro fatto su Villa Scarzella e sul Castello in questi anni li rende, sempre più, un’ambientazione perfetta per importanti eventi pubblici e privati» racconta l’Assessore Andrea Manconi.

E continua: «Sono sempre più numerose le coppie non di millesimo che vengono a sposarsi al Castello.

Matrimoni a parte, c’è una grande attenzione da parte della nostra Amministrazione per l’avvio di un processo di valorizzazione del Castello e di Villa Scarzella per iniziative comunali e privati. Si tratta, infatti, di una location sicuramente suggestiva, grazie anche alla meravigliosa terrazza. Stiamo già organizzando le aperture estive da giugno a settembre e alcune date sono già state opzionate da associazioni anche non cittadine».

Per tutte le informazioni e per le prenotazioni, bisogna rivolgersi all’Ufficio Anagrafe del Comune di Millesimo.

Le tariffe, per quanto concerne i matrimoni, vedono un prezzo ridotto per le coppie residenti che decidono di celebrare il proprio matrimonio nel Salone Consiliare.

Le associazioni senza scopo di lucro, invece, hanno diritto all’utilizzo gratuito degli spazi per attività realizzate a scopo sociale.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *