Millesimo. Nuova sede dell’asilo: non mancano le polemiche

Garofano:”Il nuovo asilo nel centro polivalente”. La minoranza:”Ennesima occasione persa”

Il 25 Marzo il gruppo di minoranza aveva chiesto di porre attenzione al bando pubblicato online da parte del Ministero degli Interni e dell’Istruzione. L’obbiettivo: non perdere la ghiotta opportunità di concorrere per l’assegnazione dei primi 700 milioni di euro per la costruzione, la messa in sicurezza e la riqualificazione di edifici pubblici da destinare ad asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per la famiglia. “Un’occasione irripetibile per dare la risposta che Millesimo merita sull’importante progetto di riqualificazione del nostro asilo senza doverci accontentare, già a partire da settembre, di soluzioni adattate come quella di portare settanta bambini al primo piano di Piazza Pertini che oggi ospita la Scuola Musica e il Centro Ragazzi “La Meglio Gioventù”, spendendo soldi dei cittadini per radere al suolo gli interni ultimati da solo pochi anni.“, quanto riportato all’interno dell’interrogazione urgente del gruppo di minoranza Progetto Diventiamo Sindaco.

Non si è lasciata attendere la risposta del vicesindaco Francesco Garofano:”La minoranza fa polemica perché vogliamo fare un asilo nuovo, è incredibile ma è così. L’asilo nuovo verrà fatto e sarà nei locali del centro polivalente in Piazza Pertini che crediamo siano oggi sottoutilizzati e possano dare molto di più alla nostra comunità. Abbiamo bisogno di una scuola dell’infanzia e di fatto sorgerà lì, speriamo il prima possibile perché non abbiamo tempo da perdere. E’ stato scelto di non andare avanti con una struttura che non è di nostra proprietà come l’asilo attuale, una struttura obsoleta che necessita di manutenzioni importantissime.”

“Si fa cenno al fatto che l’amministrazione non abbia seguito un bando, in realtà non è vero. Sono stato in contatto con il Ministero, cercheremo di partecipare, ma partecipare ad un bando non significa necessariamente vincerlo. Comunque ci proveremo. Cercheremo di dotare il nostro Paese di una bellissima scuola dell’infanzia, siamo la prima amministrazione che si occupa di bambini dopo trent’anni: nessuno ci ha mai pensato. Eppure la minoranza è composta anche da individui che hanno governato il Paese fino a ieri. Siamo convinti di poter fare un bel lavoro, come per inciso faremo anche per quanto riguarda Viale Mameli per il quale c’è un bellissimo progetto di riqualificazione.. Queste le parole con cui il vicesindaco conclude il proprio intervento attraverso un videomessaggio sul proprio profilo Faccebook.

Dopo Viale Mameli cancellato dalla mattina alla sera, questa settimana siamo venuti a sapere, solo perché obbligati a dare una risposta ad una nostra interrogazione urgente in Consiglio Comunale, che la decisione di spostare più di 70 bambini in un “palazzetto dello sport” (come piace dire al Sindaco) è presa. Punto.”, la repentina replica dell’opposizione che lamenta la mancata volontà di partecipare al bando ministeriale. Sotto la lente d’ingrandimento anche la questione legata agli spazi che effettivamente andranno destinati alla scuola dell’infanzia, ritenuti inadatti, e il totale disinteresse per la manutenzione dell’edificio storico attuale. “Tutti i servizi potenziati negli anni, tra questi l’asilo nido, il centro ragazzi “la Meglio Gioventù”, le aree verdi, sono stati trovati per caso dai precedenti Sindaci.” risponde ironizzando il gruppo di minoranza sul proprio profilo social.

Lorenzo Brusco

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti