Lezioni sul connubio tra Ciabot e bosco alla Cascina Crocetta

Banca del Fare: formazione promossa per i giovani

CASTELLETTO UZZONE – A lezione con i carabinieri Forestali alla cascina Crocetta di Castelletto Uzzone. Venerdì, ha avuto inizio un intervento formativo studiato espressamente per gli studenti della scuola della Banca del fare promossa dal Parco culturale (giovani laureati, studenti universitari e studenti di istituti tecnici e professionali) finalizzato alla tutela, al recupero e all’utilizzo del patrimonio boschivo. L’eccezionalità di questo intervento dà una nuova svolta al progetto finora concentrato sulla conservazione del patrimonio architettonico rurale (i ciabot), con l’impegno didattico degli artigiani locali che, lavorando fianco a fianco con gli studenti, tramandano le conoscenze indispensabili per ricostruire negli edifici tutti gli elementi tecnici (murature, coperture, strutture lignee)tipici del luogo. Da oggi in poi, l’orizzonte di Banca del fare si fa più ampio, perché introduce nel programma formativo anche la salvaguardia e la gestione degli spazi naturali. Ma la vocazione pragmatica, assicurano i responsabili del progetto, rimarrà la stessa. Spiega il direttore esecutivo del Parco culturale Laura Sottovia: “Un esempio: dopo aver recuperato le tecniche per ripristinare un ciabot, viene naturale fare altrettanto per il bosco che lo circonda. Ci si chiede come fare per mantenerlo, e come sia possibile ripristinare una filiera del legno a km.0 come facevano i nostri nonni, per procurarsi le strutture lignee dei ciabot stessi. I carabinieri Forestali sono gli interlocutori più affidabili e titolati a trasmettere le competenze per “fare” e per affrontare i problemi”. A tenere le lezioni saranno il maggiore Stefano Gerbaldo e i marescialli Claudia Del Brocco e Di Nardo.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *