“La regola del piombo”

Sabato 20 Febbraio, al Palazzo di Città di Cairo Montenotte, è stato proiettato il film “La regola del Piombo” dando così l’opportunità di assistere ad un momento più unico che raro. La grande affluenza di spettatori ha potuto assistere ad un momento di fusione di diversi elementi e intenti, tutti di un grande peso culturale, etico e di rilevanza territoriale.Il primo motivo etico per cui questa serata è stata degna dell’importanza che ha riscontrato è che questo film è stato proiettato in onore della serata di beneficenza organizzata per l’Avis di Cairo Montenotte. Attraverso le parole del Presidente dell’Avis cairese si è potuto apprendere come questa associazione stia crescendo, in particolar modo nell’ultimo anno, con nuovi collaboratori, nuove energie e nuovi progetti, proprio come la proiezione del film di Arrigoni ed è stato orgogliosamente comunicato l’aumento nel 2015 del numero dei donatori e delle sacche di sangue raccolte. Il motivo culturale che ha arricchito questo appuntamento va attribuito alla pellicola: questo lungometraggio scritto, diretto e prodotto da Giacomo Arrigoni è stato premiato con il Platinum Remi Award al 48° WorldFest – Huston Film and Video Festival 2015 e si è aggiudicato il titolo di Best Feature Film Award al Bright Minds Film Festival di Miami. Il motivo di rilevanza territoriale va riscontrato in più elementi: il primo si trova nella crescita e nell’unione che si rafforza anno dopo anno nel gruppo Avis cairese, che incoraggia le persone ad avvicinarsi alla loro realtà e a partecipare attivamente alle donazioni, sottolineando che l’incremento del numero di donatori è fondamentale, ma che solo con la donazione periodica si può arrivare a far sì che le disponibilità combacino con le effettive necessità di sangue. Il secondo motivo legato al territorio va ricercato proprio tra le scene del film: difatti, accanto agli attori principali, Gledis Cinque e Marco Continanza, il cast è tutto savonese, bambini compresi, in un lungometraggio girato in parte tra i boschi di Pallare e la meravigliosa Villa de Mari di Cairo Montenotte. Tra i personaggi presenti in platea, anche il regista Arrigoni, che si è rapportato con un pubblico attento e coinvolto. «Come potete immaginare, ha raccontato il regista, fare un film è un’impresa collettiva, significa unire le forze, i talenti e le capacità di tante persone e dare il massimo tutti insieme per cercare di realizzare qualcosa di grande. Ecco, quando sono venuto qui con la mia troupe, mentre lavoravamo tra Cairo e Pallare nelle strade, nei boschi o nella splendida Villa de Mari, abbiamo percepito che non eravamo soli e che insieme a noi stavano lavorando altre forze. E queste forze eravate voi. Abbiamo sentito la presenza e la partecipazione di tanti di voi, che ci hanno aiutato, supportato e sostenuto, sia a livello di persone locali che di amministrazioni comunali. Questo spirito di partecipazione e di affetto è anche al centro del messaggio del film, dedicato a mettere in luce l’impegno volontario per aiutare gli altri, percorso fondamentale per diventare visibili, luminosi, per trasformare la propria anima di piombo in oro, che vedrete che accade nel film. E questo è anche il senso del gesto di chi dona il sangue: un gesto d’amore verso il prossimo che non solo può aiutare gli altri ma può addirittura salvare una vita. Grazie quindi a voi per questa serata e grazie per tutto ciò che fate come donatori e volontari!». Presenti anche altri membri della troupe, tra cui l’attrice protagonista della pellicola, Gledis Cinque, che ha comunicato una graditissima sorpresa: a partire da quella piacevole serata, il film “The Rule of the Lead – La Regola del Piombo” è visibile online su YouTube, gratuitamente. Insomma, tante le belle notizie e tanti motivi per essere orgogliosi della nostra Valle che continua a diffondere messaggi etici fondamentali e a creare sinergie uniche e di un impatto culturale importante.

G. G.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *