Intervista al Presidente della Cairese Mario Bertone

Non nascondo una certa emozione nell’intervista a Mario Bertone, perché i suoi trascorsi da calciatore della squadra gialloblu non possono non ricordarmi momenti di grandi vittorie, campionati vinti, anni di grandi soddisfazioni calcistiche, e Mario, un assoluto e non dimenticato protagonista di quella squadra fantastica.

Quest’anno, dopo le dimissioni di Samuele Patuto, ha assunto la Presidenza della squadra.

C “La prima domanda che vorrei porre è come si sente nel ruolo di Presidente, nella squadra che più di tutte le ha dato molte soddisfazioni”

B “Ho giocato molti anni nella Cairese, ho fatto il Vice Presidente per 2 anni, con Samuele Patuto ed eravamo d’accordo per l’alternanza. La Cairese è tutta una grande famiglia, cerchiamo di allargarla sempre di più, coinvolgendo persone che erano rimaste un po’ ai margini. Mi avvalgo di ottimi e preparati collaboratori”.

C “Una Cairese che dopo il buon campionato dello scorso anno, ha cambiato molto, anche nella guida tecnica con l’arrivo di Beppe Maisano.”

B “Beppe Maisano non lo conoscevo molto, però ho chiesto informazioni al mio amico Angelo Seghezza mio ex allenatore, il quale me ne ha parlato in modo eccellente, sia sul lato umano che tecnico. Abbiamo cercato di ringiovanire la squadra e preso dei giovani motivati, con esperienza, inserendo anche validi ragazzi della Juniores”.

C “Una squadra quella gialloblu con alcune conferme importanti, molti giovani interessanti ed alcune novità scelte dal nuovo Mister.”

B “Della squadra dello scorso anno sono partiti Alessi, Spozio, Di Leo, Figone, Olivieri e Giribaldi, sono stati invece confermati tutti gli altri giocatori, con gli innesti di Auteri, giovane attaccante del Petra Ligure, gli esperti Damonte e Rusca dall’Arenzano, e poi dal Cuneo il giovane promettente terzino Incorvaia. Vedremo nel corso del campionato se servirà qualche altro elemento. Sono anche tornati i giovani Stavros (portiere) e Croce difensore dal Bragno”.

C “Sarà come sempre un campionato duro ed avvincente, ma già fin d’ora due squadre sembrano di molto rafforzate l’Imperia e l’Albenga, quali saranno gli obiettivi della squadra gialloblu.”

B “Quest’anno non ci poniamo obiettivi, saremo la sorpresa del torneo, se l’allenatore saprà amalgamare bene i giovani con i giocatori di esperienza, ci toglieremo delle soddisfazioni, facendo contenta la nostra grande e attenta tifoseria. Un campionato di buon livello nel quale i giovani si possano valorizzare”.

C “Sarà un anno importante il 2019, quello del centenario della Cairese, a settembre ci saranno i festeggiamenti di una lunga storia calcistica per la squadra della nostra città, quali iniziative e quali eventi ci saranno?”

B “A settembre faremo una grande festa, facendo venire a Cairo tanti giocatori che hanno militato negli anni della Cairese e tanti addetti del settore calcistico. Per l’occasione usciranno ben due libri rievocativi della lunga storia della squadra gialloblu”.

Voglio ringraziare Mario Bertone della sua competenza e disponibilità, convinto che quello che otterrà con la Cairese, sarà vissuto con lo stesso entusiasmo di quando scendeva in campo, onorando i colori gialloblu, insieme ai suoi bravi compagni.

G.C.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2019 - Carta Bianca
Web Agency: Callidus Pro - IT Solutions