Intervista a Ornella Buscaglia, presidentessa della Pro Loco di Cairo Montenotte
Cultura

Intervista a Ornella Buscaglia, presidentessa della Pro Loco di Cairo Montenotte

 

Il 1983 è stato un anno particolare e molto significativo per la neo Presidente sul piano familiare e associativo: matrimonio ed entrata nella Pro Loco cairese, in entrambi i casi le scelte perdurano e vanno felicemente avanti. Nell’Associazione, salvo un periodo di assenza dovuta alla nascita del figlio, la Buscaglia ha svolto ruoli importanti e assicurato una presenza attiva e continuativa. Il suo stile concreto e operativo ha contribuito, insieme ai dirigenti e soci, a portare al successo le iniziative che hanno qualificato l’attività sociale e culturale. “ Il volontariato fa parte del mio DNA, i cui valori sono veramente determinanti nella solidarietà e nel concretizzare idee ed eventi per il proprio paese e territorio con spirito di servizio e di responsabilità. Richiede senso di squadra e condivisione di ideali, metodi e obiettivi” – sottolinea la Presidente – “ Desidero ringraziare tutti coloro che sono stati la struttura portante della nostra Pro Loco (dirigenti, soci, sostenitori e volontari), in particolare chi mi ha preceduto, l’amico Ezio Bergia, che ha guidato il gruppo con intelligenza e competenza. Il nostro impegno nasce dalla passione e dalla volontà di fare. È un compito non facile soprattutto in questo periodo, dopo due anni di pandemia. La squadra, però, c’è ed i programmi sono in linea con il lavoro fatto. Soprattutto Cairo Medievale, fiore all’occhiello e appuntamento storico ormai collaudato nelle varie edizioni precedenti”, evidenzia ancora Ornella Buscaglia, la prima donna Presidente. Quest’anno il tema dominante sarà l’AMORE, ma non si svelano i particolari per rispettare i dettagli misteriosi, l’intrigante trama e gli spettacoli musicali e di teatrali. La partenza è stata ottima con il grande successo della Sagra della Tira ai primi di luglio ed oggi si è al lavoro per la ricorrenza medievale che va dal 5 al 10 agosto prossimo con la partecipazione di tutte le Associazioni con le loro variopinte e “saporite” bancarelle. La Presidente aggiunge ancora: “ Sono lieta della presenza di giovani new entry nel direttivo, della collaborazione di tutti che ringrazio unitamente agli Enti, a tutti i club e le persone che ci aiutano e aiuteranno”.

Il vertice è rappresentato dal vice Simone Allasia, dal tesoriere Ezio Bergia, dalla segretaria Federica Fumagalli e dai consiglieri Adriana e Roberto Cicerelli, Sara Giordani, Luisella Pera, Marco Baccino, Michele Carlevarino e Alice Gagliardo. I revisori dei conti sono Caterina Boffa, Fulvio Rossotti e Valter Violino; il collegio dei probiviri è composto da Gaetano Bazzicalupo, Fiorenzo Ghi e Bruna Negro.

La rappresentazione medievale richiede numerosi figuranti, attrici e attori di scena, partecipazione corale e scenografia particolare per le vie della città, con la regia straordinaria dell’art director Eraldo Ammannati. La strada è tracciata; non resta che procedere con il solito slancio, entusiasmo e condivisione.

F.F

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X