I ragazzi di Caviglia terminano in bellezza

I gialloblu concludono il campionato con il botto. La vittoria per 2 a 1 sul Legino permette, infatti, ai ragazzi guidati da mister Caviglia di attestarsi al secondo posto della classifica. Perfetti il primo e secondo tempo dei valbormidesi, che nell’ultima frazione, però, appaiono piuttosto stanchi e distratti, regalando il successo agli ospiti.

PRIMO TEMPO (4-0)
Il risultato parla chiaro: 4 a 0 per i gialloblu, assoluti dominatori dei primi 20 minuti del match.  Ad aprire le danze è la coppia Vagliaca – Freccero, protagonista dell’iniziale raddoppio locale. Il primo a superare Ventaglio è Vaglica che sfrutta il cross dalla sinistra del numero 10 e di testa centra il bersaglio. Poco dopo, Freccero si trasforma da assistman a cinico rigorista. Un difensore ospite atterra Vaglica fiondato in porta, per l’arbitro Delfino non ci sono dubbi: tiro dagli 11 metri per la Cairese. Esecuzione perfetta da parte del centrocampista gialloblu.  I padroni di casa non si accontentano e tornano a punire il Legino con Berretta che spara un siluro dal limite. Le emozioni del primo tempo non terminano qui, la Cairese riesce a calare il poker aiutata anche da un pizzico di fortuna. Il cross in area piccola di Cissè,infatti, viene spinto in rete da un difensore verdeblu.

SECONDO TEMPO (2 -1)
La Cairese continua a far valere la sua supremazia. Il vantaggio arriva al 10’ minuto quando bomber Berretta realizza la  doppietta personale e il diciannovesimo gol in stagione, che lo incorona capocannoniere del girone B. Punizione ospite nella propria metà campo, Venturino intercetta la sfera e lancia il centroavanti che a tu per tu con il portiere non sbaglia. La gioia gialloblu dura ancora per sette giri di lancetta, al 17’, infatti, il Legino riesce a pareggiare i conti. Punizione da centrocampo di Scarfò che calcia direttamente in porta, Briano tocca, la palla colpisce la traversa e ritorna in area, dove Denis arriva prima di tutti e gonfia la rete. Ci pensa subito Baccino a riportare i suoi in vantaggio grazie al suo destro. L’arbitro fischia e la Cairese esulta.

TERZO TEMPO (0-1)
Cambia il copione nell’ultima frazione della partita, che si conclude con una vittoria di misura degli ospiti.
Dopo alcuni minuti di sofferenza, la Cairese riesce a riportarsi in avanti e ad essere pericolosa: Vaglica lancia Ferrecchi che solo davanti al portiere sbaglia per questioni di centimetri. La dura legge del “gol sbagliato gol subito”  si riversa sui gialloblu che al 9’ vanno in svantaggio. Punizione dai 20 metri per il Legino, batte Scarfò che con il suo sinistro a giro fa esultare i verdeblu. 1 a 0. Il risultato non cambia. Vittoria meritata dal Legino che durante tutto il terzo tempo attacca, pressa e più volte obbliga Briano J. ad intervenire. I maggiori pericoli provengono da palle inattive ad opera di Scarfò. La Cairese, invece, è confusa, commette numerosi errori in difesa e non sembra la stessa squadra dei tempi precedenti.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *