Elezioni Cairo, tutto tace nel centrodestra

Mentre la data in cui il centrodestra dovrebbe sciogliere le riserve sul suo candidato sindaco, che vedrebbe Roberto Speranza avvantaggiato rispetto a Paolo Lambertini, slitta di giorno in giorno – oggi si parla di mercoledì 13 aprile – Matteo Pennino e la sua squadra sono in movimento, con una lista chiusa e di cui ufficiosamente continuano a circolare i nomi, e con la stesura del programma elettorale già avviata. Dichiara, infatti, il candidato sindaco di centrosinistra: “Il progetto incontro – ascolto – confronto sta andando avanti e finora abbiamo avuto oltre 100 incontri con associazioni e famiglie. È
un percorso interessante, produttivo e particolarmente utile alla realizzazione del programma elettorale, che sarà condiviso da tutti i componenti della lista”. Il gioco di anticipo del centrosinistra può rendere più unita la squadra che, oltre a “rappresentare tutti gli ambiti sociali e territoriali”, evidenzia “grande coesione”. A breve, inoltre, in via Roma sarà adibito un point per incentivare il confronto. Anche Fabrizio Ghione ha iniziato la sua campagna elettorale con la distribuzione di gadget e con una lettera inviata ai cittadini cairesi. Dopo aver ribadito le cause che l’hanno portato alle dimissioni da assessore e all’allontanamento dalla lista guidata da Pennino, assicura la presenza con una propria lista, che sarebbe quasi completata.
Recentemente si è tenuto un incontro a livello regionale con i massimi esponenti di F.I. e della Lega Nord per chiudere le operazioni elettorali, Cairo compreso. Sono stati delegati alla soluzione i rispettivi segretari provinciali. Dicono i responsabili: “La riunione ha fatto il punto delle situazioni attuali che coinvolgono alcuni paesi e città della provincia di Savona, tra cui Cairo Montenotte. Mercoledì prossimo (domani) sarà ufficialmente annunziato il nostro candidato a Sindaco. Intanto l’aspetto più movimentato di questo inizio di campagna elettorale è rappresentato dalle vignette di Massimo Gariano che, nell’attesa che il centrodestra scopra le sue carte, si concentrano sui nomi ormai conosciuti.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.