Cairo M: S. Sebastiano, al via il cantiere dell’ex-chiesa

Si sblocca il progetto per la messa in sicurezza dell’Oratorio S. Sebastiano

Cairo M.tte. Già il 10 Febbraio il Gruppo consigliare di maggioranza “Cambiamo Cairo” aveva presentato sui propri profili social un’immagine che doveva dare una prima idea sulle intenzioni dell’auspicato restauro. Il 12 Aprile è arrivata l’ufficialità: via libera della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio della Liguria per i lavori di riqualificazione della copertura, della facciata e del campanile di San Sebastiano, in piazza Savonarola.

Il cantiere nasce per esigenze di sicurezza e ad occuparsene sarà il Comune, in base ad una convenzione stipulata nel 2008 con la Curia dalla precedente amministrazione. La Città di Cairo Montenotte aveva infatti ricevuto l’ex chiesa sconsacrata in pieno centro storico in comodato d’uso per una disponibilità trentennale rinnovabile, impegnandosi nella ristrutturazione a proprie spese. L’edificio, utilizzato anche come magazzino ed infine abbandonato, è ora parzialmente transennato a seguito del collasso di alcune porzioni della copertura. L’intero intervento, dal costo di circa 326 mila Euro, verrà finanziato grazie al lascito testamentario di Angelo Siri. Scomparso nel 2017, aveva donato molto denaro al Comune di Cairo Montenotte con il desiderio che fosse investito nell’acquisto di un’autoambulanza (volontà esaudita nel 2020) e nella realizzazione di un centro polivalente nella struttura di San Sebastiano.

Compiti essenziali per questa prima fase dei lavori saranno:

  • la sostituzione delle strutture lignee esistenti;
  • il rifacimento del manto di copertura;
  • la riqualificazione della facciata;
  • l’inserimento di una rampa per garantire la futura accessibilità all’edificio a persone disabili;
  • riqualificazione degli esterni del campanile;
  • consolidamento statico delle volte in muratura.

Lorenzo Brusco

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti