Alle sorelle Maria e Elda medaglie con attestati

Premiate con una pergamena e targa le sorelle cortemiliesi Maria ed Elda Chiarle, 100 e 102 anni. Orfane del sergente del 1° Reggimento alpini Ernesto Chiarle, caduto sul Monte Campigoletti (Ortigara) il 17 giugno 1917 e decorato di medaglia di bronzo al valor militare, le due donne hanno ricevuto la visita del presidente provinciale e consigliere nazionale dell’associazione Orfani di guerra, Chiaffredo Maurino. Insieme ad una delegazione composta dal sindaco di Cortemilia Roberto Bodrito, dal consigliere comunale Fiorenzo Crema e dai rappresentanti delle sezione di Alba e Pianfei, Maurino ha conferito alle due sorelle una medaglia e l’attestato di riconoscimento. Maria è stata per molto tempo alla guida della locale sezione e tuttora ne è fiduciaria, mentre Elda per oltre 40 anni è stata insegnante nelle scuole elementari e medie. A conti fatti, sommando le età di entrambe, si arriva a 202 anni, un traguardo oggettivamente ragguardevole. È seguita la visita a Margherita Abbate, contadina di 100 anni, che ha sempre mantenuto vivo il ricordo del fratello Gaspare, morto sul Carso nel 1917. Infine è stata la volta della signora Maria Ressia, 90 anni, vedova dell’alpino Carlo Gallo, morto per le conseguenze della prigionia in Germania. Per testimoniare la vicinanza e la riconoscenza verso le veterane, il presidente nazionale all’associazione famiglie dei caduti e dispersi in guerra Rodolfo Bacci ha inviato loro un diploma di benemerenza con la medaglia dell’Unità d’Italia, a cui si sono aggiunti omaggi floreali dall’amministrazione comunale. Commentano Bodrito e Crema: “Abbiamo provato profonda commozione per la cordialità e la sensibilità dimostrate dalle premiate, oltre ai ricordi purtroppo tristi, ma indimenticabili”.

Articoli correlati

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *